Premi Oscar 2016, le Nomination

L’Awards Season 2016 prosegue e da oggi è partita ufficialmente la corsa verso l’evento più atteso, i Premi Oscar assegnati dall’Academy, le cui Nomination sono state annunciate! Tra conferme attese e qualche piccola sorpresa, più per alcune esclusioni che per delle novità di rilievo.

Ma come sempre le scelte dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences fanno discutere, perché se è vero da una parte che le previsioni anche dopo i Golden Globes assegnati domenica scorsa erano abbastanza semplici da farsi, è altrettanto vero che qualche piccolo dubbio può sorgere.

“The Revenant” di Alejandro G. Iñárritu vola, e domina ancora una volta la scena con la candidatura del regista (che punta una storica doppietta), di Leonardo DiCaprio (vai Leo!) come Miglior attore protagonista e di Tom Hardy come Miglior Attore non protagonista. Ma il film prende pure la Nomination per la produzione come Best Picture e una lunghissima serie di candidature tecniche per Montaggio, Trucco e acconciature, Scenografia, Fotografia, Effetti visivi, Sonoro, Montaggio sonoro e Costumi, per un totale di 12. E può eccellere quasi ovunque, anche se gli avversari non mancano. Sul lato tecnico, vedi soprattutto “Mad Max: Fury Road”, che si “ferma” a 10 pareggiando la candidatura come Miglior Film, Miglior Regia e tutte le categorie tecniche, mancando solo tra gli interpreti. Entrambi i film però non vengono nominati per la sceneggiatura, ed è un vuoto abbastanza pesante (e in particolare per “The Revenant”).
A quota 7 Nomination c’è “The Martian”, che è una sorpresa per molti, ma non per me, come avevo evidenziato nella recensione, perché è tra i migliori film della stagione, con un gran ritmo e un cast di prim’ordine! Dal quale spicca sempre di più il caro Matt Damon, che porta a casa la quarta Nomination agli Oscar (la terza da attore e dopo la storica vittoria per la sceneggiatura di “Good Will Hunting” insieme all’amico Ben Affleck).
A quota 6 Nomination ecco, e giustamente rivalutato, “Bridge Of Spies” di Steven Spielberg come Miglior Film, ma soprattutto Miglior sceneggiatura originale e scenografia (punti di forza dell’opera), per il grande Mark Rylance come Miglior attore non protagonista (ma manca Tom Hanks tra i protagonisti…), ed anche Montaggio sonoro e colonna sonora di Thomas Newman.
Stesso numero di candidature anche per “Spotlight” di Tom McCarthy: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Montaggio, Miglior Sceneggiatura Originale, Miglior Attore non Protagonista per Mark Ruffalo e Migliore Attrice non Protagonista per Rachel McAdams.
A quota 5 “The Big Short” di Adam McKay, anch’esso come Miglior Film, quindi Miglior Regia, Miglior attore non protagonista Christian Bale (ma grave l’assenza anche di Steve Carell, davvero fenomenale nel ruolo), Miglior sceneggiatura non originale e Miglior montaggio, che a mio avviso è il punto fondamentale dal punto di vista tecnico del film e mi sento di poter dire che sia favorito assoluto per questa categoria. Opera consistente e molto significativa, che racconta le origini della drammatica crisi finanziaria del 2008 e come si sia arrivati a quel punto.
Tra le interpreti femminili, da sottolineare la candidatura come Miglior Attrice protagonista di Jennifer Lawrence per “Joy”, che dopo la vittoria del suo terzo Golden Globe fissa un nuovo primato, con la quarta candidatura all’Oscar (compresa la vittoria del 2013) ad appena 25 anni. Nonostante la polemica sollevata da molti, non vorrei ritornare sull’argomento già introdotto nel post di commento ai Golden Globes ma quello che sento di dire è: e quindi? Ancora nominata? Certo. Il talento di Jennifer è talmente luminoso che, come tutte le grandissime attrici, a ogni interpretazione sorprende, si conferma e si migliora. E nulla di più ovvio quindi che le giurie ne riconoscano i tantissimi meriti. In futuro la Lawrence non potrà che crescere ancora. Insieme a lei, nella categoria nominate anche Brie Larson per “Room”, Cate Blanchett per “Carol”, Charlotte Rampling per “45 Years” e Saoirse Ronan per “Brooklyn”.
Per film come il già citato “Carol”, “The Danish Girl” e “Steve Jobs” spiccano le candidature per gli attori principali, mentre per “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino ‘solo’ tre Nomination: per la Miglior attrice non protagonista Jennifer Jason Leigh, per la Miglior fotografia e soprattutto per ma Miglior colonna sonora di Ennio Morricone, che punta alla doppietta dopo il Golden Globe!

Andiamo dunque al riepilogo di tutte le candidature, introdotte dalla Presidente dell’Academy Cheryl Boone Isaacs con Guillermo del Toro, John Krasinski e Ang Lee al “The Academy’s Samuel Goldwyn Theater” a Beverly Hills. La cerimonia degli Oscar si svolgerà il prossimo 28 Febbraio al Dolby Theatre nell’Hollywood & Highland Center di Los Angeles.

Academy Awards, 2015 Nominees

Best Picture (Miglior Film)
The Big Short
Bridge Of Spies
Brooklyn
Mad Max: Fury Road
The Martian
The Revenant
Room
Spotlight

Actor in a Leading Role (Miglior Attore protagonista)
Bryan Cranston, Trumbo
Matt Damon, The Martian
Leonardo DiCaprio, The Revenant
Michael Fassbender, Steve Jobs
Eddie Redmayne, The Danish Girl

Actress in a Leading Role (Miglior Attrice protagonista)
Cate Blanchett, Carol
Brie Larson, Room
Jennifer Lawrence, Joy
Charlotte Rampling, 45 Years
Saoirse Ronan, Brooklyn

Actor in a supporting role (Miglior Attore non protagonista)
Christian Bale, The Big Short
Tom Hardy, The Revenant
Mark Ruffalo, Spotlight
Mark Rylance, Bridge Of Spies
Sylvester Stallone, Creed

Actress in a supporting role
Jennifer Jason Leigh, The Hateful Eight
Rooney Mara, Carol
Rachel McAdams, Spotlight
Alicia Vikander, The Danish Girl
Kate Winslet, Steve Jobs

Animated Feature Film (Miglior Film d’animazione)
Anomalisa
Boy and the World
Inside Out
Shaun the Sheep Movie
When Marnie Was There

Cinematography (Miglior Fotografia)
Carol
The Hateful Eight
Mad Max: Fury Road
The Revenant
Sicario

Costume Design (Migliori Costumi)
Carol
Cinderella
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road
The Revenant

Directing (Miglior Regia)
The Big Short
Mad Max: Fury Road
The Revenant
Room
Spotlight

Documentary Feature (Miglior Documentario)
Amy
Cartel Land
The Look of Silence
What Happened, Miss Simone?
Winter on Fire: Ukraine’s Fight for Freedom

Documentary Short Subject (Miglior Documentario cortometraggio)
Body Team 12
Chau, beyond the Lines
Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah
A Girl in the River: The Price of Forgiveness
Last Day of Freedom

Film Editing (Miglior Montaggio)
The Big Short
Mad Max: Fury Road
The Revenant
Spotlight
Star Wars: The Force Awakens

Foreign Film Language (Miglior Film straniero)
Embrace of the Serpent
Mustang
Son of Saul
Theeb
A War

Makeup and Hairstyling (Miglior Trucco e Acconciature)
Mad Max: Fury Road
The 100-Year-Old Man Who Climbed out
the Window and Disappeared
The Revenant
Bridge Of Spies

Original Score (Miglior Colonna sonora originale)
Bridge Of Spies
Carol
The Hateful Eight
Sicario
Star Wars: The Force Awakens

Original Song (Miglior Canzone originale)
“Earned It”, Fifty Shades of Grey
“Manta Ray”, Racing Extinction
“Simple Song #3″, Youth
“Til It Happens To You”, The Hunting Ground
“Writing’s On The Wall”, SPECTRE

Production Design (Miglior Scenografia)
Bridge Of Spies
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road
The Martian
The Revenant

Animated Short Film (Miglior cortometraggio d’animazione)
Bear Story
Prologue
Sanjay’s Super Team
We Can’t Live without Cosmos
World of Tomorrow

Live Action Short Film (Miglior cortometraggio)
Ave Maria
Day One
Everything Will Be Okay (Alles Wird Gut)
Shok
Stutterer

Sound Editing (Miglior montaggio sonoro)
Mad Max: Fury Road
The Martian
The Revenant
Sicario
Star Wars: The Force Awakens

Sound Mixing (Miglior Sonoro)
Bridge of Spies
Mad Max: Fury Road
The Martian
The Revenant
Star Wars: The Force Awakens

Visual Effects (Migliori effetti Visivi)
Ex Machina
Mad Max: Fury Road
The Martian
The Revenant
Star Wars: The Force Awakens

Adapted Screenplay (Miglior Sceneggiatura non Originale)
The Big Short
Brooklyn
Carol
The Martian
Room

Original Screenplay (Miglior Sceneggiatura Originale)
Bridge Of Spies
Ex Machina
Inside Out
Spotlight
Straight Outta Compton

Fonte: oscar.go.com

Giuseppe Causarano
@Causarano88Ibla

7 thoughts on “Premi Oscar 2016, le Nomination

    1. Esatto Doppiaw, da qualche anno gli storici effetti speciali (così chiamati già dagli anni ’60 e soprattutto ’70) vengono definiti, almeno dall’Academy, “Visual effect”, “effetti visivi” forzando la traduzione in italiano, essendo diventati ormai una componente di molti film, essenziale, e non un qualcosa in più! 🙂 Sì, io credo che comunque anche “The Revenant” ne abbia fatto utilizzo in modo importante, ma secondo me se la giocano “The Martian” (mio personale favoritissimo), “Star Wars: The Force Awakens” e Mad Max: Fury Road”…anche se in “Ex_Machina” sono essenziali ancora di più per il film e i personaggi (quello di Ava in particolare, certo).

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...