Cinema: Gone Girl, Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate e Il ragazzo invisibile


Il post sulle uscite settimanali arriva con qualche giorno di ritardo ma proprio all’inizio della settimana di Natale, poiché le novità in sala dal 18 Dicembre sono le ultime del 2014 e dunque in tempo per scegliere cosa andare a vedere durante le feste! L’amore bugiardo – Gone Girl di David Fincher, Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate di Peter Jackson, Il ragazzo invisibile di Gabrieke Salvatores sono tra la principali proposte. In sala c’è anche Un Natale stupefacente, quindi il nuovo cartoon della Disney Big Hero 6St. Vincent di Theodore Melfi, Jimmy’s Hall – Una storia d’amore e libertà di Ken Loach, Un gatto a Parigi e dal 25 Dicembre anche Paddington. Andiamo alla presentazione, compresa una breve recensione di Gone Girl, che ho già avuto modo di vedere in questi giorni.

La Copertina di Natale

L’amore bugiardo – Gone Girl (Gone Girl), regia di David Fincher – USA 2014 – Thriller, Drammatico
con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Kim Dickens, Patrick Fugit, Carrie Coon, David Clennon, Missi Pyle, Sela Ward, Scoot McNairy, Lee Norris, Casey Wilson, Kathleen Rose Perkins, Emily Ratajkowski, Boyd Holbrook, Lola Kirke, Jamie McShane
Soggetto e Sceneggiatura: Gillian Flynn, tratto dal suo romanzo
Montaggio: Kirk Baxter
Fotografia: Jeff Cronenweth
Scenografia: Donald Graham Burt
Costumi: Trish Summerville
Musica: Trent Reznor, Atticus Ross
Prodotto da New Regency Pictures, Pacific Standard per 20th Century Fox Italia, colore, 149′

Sinossi: il giorno del quinto anniversario di nozze di Nick e Amy sembra esattamente come i precedenti. Solo che l’amore e l’entusiasmo di un tempo non c’è più. I due, con una carriera ambiziosa in divenire, si sono conosciuti a New York ma la crisi gli ha fatto perdere il lavoro e ridotto le opportunità, e li ha costretti a trasferirsi nel Missouri, luogo d’origine di Nick. Dove vivono soprattutto con i soldi di Amy, che da piccola era già un personaggio pubblico ed è cresciuta con dei genitori che hanno cercato di vivere su quello stesso personaggio, condizionando la crescita della figlia, che adesso si ritrova come rinchiusa dal marito e dalla comunità nella quale vivono. Nick intanto ha aperto un bar con la sorella ma fa ben poco per cambiare la situazione, che in fondo gli sta bene, sfruttandola a suo vantaggio. Ma proprio in quella mattina del quinto anniversario, l’uomo torna a casa e non trova più la moglie: la polizia, in base alle prime indagini, lo sospetta di omicidio e in breve tempo su ogni mezzo di comunicazione il caso è di dominio pubblico. Ma tutto è molto diverso da come appare…
Una breve opinione: impressionante. Si può riassumere anche così Gone Girl, il nuovo film di David Fincher. Il regista statunitense è tra i pochi a riuscire a realizzare opere di questa portata e a farti interrogare dal primo all’ultimo secondo del film, ma pure dopo. L’amore bugiardo parte, cambia direzione e poi gira su sé stesso, in un racconto spiazzante e con un gioco molto intenso tra ciò che appare e ciò che davvero è. Tratto dal romanzo di Gillian Flynn, che ha scritto anche la sceneggiatura del film, Fincher trae diversi spunti dal libro e descrive aspetti davvero attuali, con una critica molto importante ai mezzi di comunicazione (statunitensi, ma in generale, e quelli italiani non sono molto diversi purtroppo quando si parla di cronaca), una riflessione sul rapporto di coppia e sulla vita insieme e con dei personaggi indecifrabili e da scoprire poco alla volta. Tra gli interpreti, Rosamund Pike è da Premio Oscar: eccezionale. Due o tre scene restano scolpite nella mente, il film è complesso e da approfondire: da vedere!

___________

 

Locandina italiana Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armateLo Hobbit – La battaglia delle cinque armate (The Hobbit: The Battle of Five Armies), regia di Peter Jackson – USA, Nuova Zelanda 2014 – Avventura, Fantasy
con Ian McKellen, Martin Freeman, Richard Armitage, Evangeline Lilly, Lee Pace, Luke Evans, Benedict Cumberbatch, Ken Scott, James Nesbitt, Billy Connolly, Aidan Turner, Dean O’Gorman, Graham McTavish, Stephen Fry, Ryan Gage, Mikael Persbrandt, Sylvester McCoy, Peter Hambleton, John Callen, Mark Hadlow, Jed Brophy, William Kircher, Stephen Hunter, Adam Brown, Manu Bennett, Cate Blanchett, Ian Holm, Christopher Lee, Hugo Weaving, Orlando Bloom, Elijah Wood
Soggetto: tratto dal romanzo di J.R.R. Tolkien
Sceneggiatura:  Fran Walsh, Philippa Boyens, Peter Jackson, Guillermo del Toro
Fotografia: Andrew Lesnie
Montaggio: Jabez Olssen
Scenografia: Ra Vincent
Musica: Howard Shore
Prodotto da Metro-Goldwyn-Mayer, New Line Cinema, WingNut Films per Warner Bros. Italia, colore, in formato 3D e 2D, 144′

Sinossi: il terzo capitolo della trilogia, l’epica conclusione delle avventure di Bilbo Baggins, Thorin Scudodiquercia e la Compagnia di Nani.
Dopo aver reclamato la loro patria dal drago Smaug, la Compagnia ha involontariamente scatenato una forza letale nel Mondo. Infuriato, Smaug abbatte la sua ira ardente e senza pietà alcuna su uomini inermi, donne e bambini di Pontelagolungo. Intento a recuperare il suo tesoro, Thorin sacrifica l’amicizia e l’onore e mentre è ancora Bilbo che prova a farlo ragionare, proprio lo Hobbit sta per finire verso una scelta disperata e pericolosa. Ma ci sono anche pericoli maggori che incombono. Non visto, se non dal Mago Gandalf, il grande nemico Sauron ha mandato legioni di orchi in un attacco furtivo sulla Montagna Solitaria. Mentre nell’oscurità si stanno per preparare allo scontro finale, le razze di Nani, Elfi e Uomini devono decidere se unirsi o essere distrutte. Bilbo si ritrova così a lottare per la sua vita e quella dei suoi amici nell’epica Battaglia delle Cinque Armate ma il futuro della Terra di Mezzo è in bilico.

___________

Locandina Il ragazzo invisibileIl ragazzo invisibile, regia di Gabriele Salvatores – Italia, Francia 2014 – Fantastico
con Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Christo Jivkov, Noa Zatta, Assil Kandil, Filippo Valese, Enea Barozzi, Riccardo Gasparini, Vernon Dobtcheff, Vilius Tumalavicius, Vincenzo Zampa, Ksenia Rappoport
Soggetto e Sceneggiatura: Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo
Fotografia: Italo Petriccione
Montaggio: Massimo Fiocchi
Prodotto da Indigo Film, Rai Cinema, Babe Film, Element Pictures per 01 Distribution, colore, 100′

Sinossi: Michele, un adolescente apparentemente come tanti, vive in una tranquilla città sul mare. Non è molto popolare a scuola, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa, perché a Michele basterebbe avere l’attenzione di Stella, la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui. Ma ecco che un giorno tutto potrebbe cambiare, in seguito a una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile. La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

____________

Locandina Un Natale stupefacenteUn Natale stupefacente, regia di Volfgango De Biasi – Italia 2014 – Commedia
con Lillo (Pasquale Petrolo), Greg (Claudio Gregori), Ambra Angiolini, Paola Minaccioni, Paolo Calabresi, Niccolò Calvagna, Francesco Montanari, Riccardo De Filippis
Soggetto e Sceneggiatura: Alessandro Bencivenni, Gabriele Pignotta, Volfgango De Biasi, Domenico Saverni, Francesco Marioni
Fotografia: Giovanni Canevari
Montaggio: Claudio Di Mauro
Prodotto da Filmauro, colore, 100′

Sinossi: alla vigilia delle feste natalizie, Remo e Oscar sono improvvisamente costretti a prendersi cura del nipotino di 8 anni. I suoi genitori sono stati erroneamente arrestati per coltivazione di sostanze stupefacenti. Ma i due zii sono molto diversi tra loro, e inadeguati a tale compito. Oscar, single rockettaro, cercherà l’aiuto di Genny mentre Remo, appena lasciato dalla moglie Marisa e geloso del nuovo compagno di lei – un coatto tatuatore di nome Giustino – approfitterà della situazione per riconquistarla. A complicare le cose, le visite a sorpresa di due assistenti sociali per verificare l’idoneità di questa strana famiglia…

___________

Locandina Big Hero 6Big Hero 6, regia di Don Hall, Chris Williams – USA 2014 – Animazione
Soggetto e Sceneggiatura: Jordan Roberts, Duncan Rouleau, Steven T. Seagle, Don Hall
Prodotto da Marvel Studios, Walt Disney Animation Studios per Walt Disney Pictures, colore, in formato 3D e 2D, 102′

Sinossi: il prodigio della robotica Hiro Hamada impara a controllare il suo genio grazie al brillante fratello Tadashi e ai loro amici, tutti con idee simili alle loro: l’amante dell’adrenalina Go Go Tamago, il maniaco dell’ordine Wasabi No-Ginger, il genio della chimica Honey Lemon e il fanboy Fred. Quando una devastante serie di eventi li catapulta nel bel mezzo di un pericoloso complotto che si riversa nelle strade di San Fransokyo, Hiro si rivolge al suo amico più stretto, un robot di nome Baymax e trasforma il gruppo in una squadra di eroi ipertecnologici determinati a risolvere il mistero.
Il nuovo cartoon di casa Disney Pictures è ispirato all’omonima opera Marvel e caratterizzato da un apprezzabilissimo stile fumettistico.

___________

Locandina italiana St. VincentSt. Vincent, regia di Theodore Melfi – USA 2014 – Commedia
con Bill Murray, Melissa McCarthy, Naomi Watts, Chris O’Dowd, Terrence Howard, Jaeden Lieberher, Nate Corddry, Scott Adsit, Kimberly Quinn, Katharina Damm, Alyssa Ruland, Alexandra Fong, Greta Lee, Dario Barosso, Parker Fong, James Andrew O’Connor, Jaime Tirelli, Joseph Basile, Ray Iannicelli, Melissa Greenspan, Casey Roberts
Soggetto e Sceneggiatura: Theodore Melfi
Fotografia: John Lidley
Montaggio: Sarah Flack
Scenografia: Jasmine E. Ballou
Prodotto da Chernin Entertainment, Crescendo Productions, The Werinstein Company per Eagle Pictures, colore, 102′Sinossi: Maggie, una madre single, si trasferisce a Brooklyn con il figlio dodicenne Oliver.  Costretta a lavorare fino a tardi, Maggie non ha altra scelta se non lasciare Oliver con il vicino di casa, Vincent, uno scorbutico pensionato con la passione per l’alcol e le scommesse. Tra i due nasce una singolare amicizia: in compagnia di Daka, una spogliarellista incinta, Vincent coinvolge Oliver nei luoghi che frequenta quotidianamente, come l’ippodromo, lo strip club e il bar di fiducia e in qualche maniera lo “aiuta” a crescere. Il ragazzino vede in lui quello che nessun altro è in grado di percepire: un uomo incompreso e con un cuore d’oro.
___________

Locandina italiana Jimmy's Hall - Una storia d'amore e libertàJimmy’s Hall – Una storia d’amore e libertà (Jimmy’s Hall), regia di Ken Loach – Gran Bretagna, Irlanda, Francia 2014 – Drammatico
con Barry Ward, Simone Kirby, Jim Norton, Andrew Scott, Francis Magee, Mikel Murfi, Sorcha Fox, Martin Lucey, Shane O’Brien, Brian F. O’Byrne, Karl Geary, Denise Gough, Aisling Franciosi, Donal O’Kelly, Seán T. Ó Meallaigh, Conor McDermottroe, Seamus Hughes
Soggetto e Sceneggiatura: Paul Laverty
Fotografia: Robbie Ryan
Montaggio: Jonathan Morris
Musica: George Fenton
Prodotto da Sixteen Films, Element Pictures, Why Not Productions per Bim Distribuzione, colore, 105′Sinossi: nel 1921, Jimmy Gralton ha costruito una sala da ballo in un incrocio di campagna, in un’Irlanda sull’orlo della Guerra civile. La Pearse-Connolly Hall è un posto dove i giovani possono andare per imparare, discutere, sognare… ma soprattutto per ballare e divertirsi. Giorno dopo giorno, il locale diventa sempre più affollato e popolare, finché la sua fama di ritrovo di socialisti e liberi pensatori arriva alle orecchie della Chiesa e dei politici, che alla fine costringono Jimmy a fuggire in America e a chiudere la sala da ballo. Dieci anni dopo, nel pieno della Grande Depressione, Jimmy torna nella Contea di Leitrim: la sala da ballo è sempre lì ma abbandonata, e nonostante la volontà dei giovani del posto resta chiusa. Ma Jimmy tocca con mano la povertà e l’oppressione culturale che affliggono la sua comunità, e decide di riaprire la sala, a qualunque prezzo.


____________

E arriva, con un pò di ritardo, il cartoon francese Un gatto a Parigi (Un vie de chat), diretto da Alain Gagnol e Jean-Loup Felicioli, e adesso distribuito da PFA Films. Candidato all’Oscar come Miglior film d’animazione 2012.

___________

Dal 25 Dicembre

 

Locandina italiana PaddingtonPaddington, regia di Paul King – Gran Bretagna, Francia, Canada 2014 – Commedia
con Ben Whishaw (voce di Paddington – versione originale), Hugh Bonneville, Sally Hawkins, Nicole Kidman, Julie Walters, Jim Broadbent, Peter Capaldi, Madeleine Harris, Samuel Joslin, Matt Lucas, Daniel Westwood, Ancuta Breaban, George Newton, Tim Downie, Barrie Martin
Soggetto: dai libri di Michael Bond
Sceneggiatura: Paul King, Hamish McColl
Fotografia: Erik Wilson
Montaggio: Mark Everson
Prodotto da StudioCanal, DHX Media, Heyday Films per Eagle Pictures, colore, 96′

Sinossi: un piccolo orso è cresciuto nel profondo della giungla peruviana con la zia Lucy che, ispirata dall’amicizia con un esploratore inglese, lo ha allevato insegnandogli a preparare marmellate, ad ascoltare la BBC e a sognare una vita eccitante a Londra. Quando un terremoto distrugge la loro casa, la zia Lucy decide che è giunto il momento di inviare il suo giovane nipote in Inghilterra in cerca di una famiglia, e per una vita migliore. Perso alla stazione di Londra-Paddington, l’orsetto scopre ben presto che la grande città non è la terra accogliente e ben educata dei suoi sogni, ma piuttosto un’affollata, vivace metropoli dove nessuno si accorge di lui. Ma incontra la famiglia Brown che gli regala il nome della stazione dove lo ha trovato e lo accoglie, e così può andare finalmente a cercare quel famoso esploratore…


Giuseppe Causarano

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...