Cinema, Novità in sala

Cinema, le novità: San Andreas e Pitch Perfect 2


Tante novità in sala nel weekend, a partire da San Andreas di Brad Peyton, quindi Pitch Perfect 2 di Elizabeth Banks, Il libro della Vita di Jorge R. Gutierrez, Lo straordinario viaggio di T.S.Spivet di Jean-Pierre Jeunet, The Tribe di Myroslav Slaboshpytskkiy e Louisiana di Roberto Minervini.

Dal 28 Maggio

Locandina italiana San AndreasSan Andreas, regia di Brad Peyton – USA 2015 – Azione, Drammatico
con Dwayne Johnson, Alexandra Daddario, Art Parkinson, Colton Haynes, Carla Gugino, Hugo Johnstone-Burt, Archie Panjabi, Ioan Gruffudd, Will Yun Lee, Paul Giamatti
Soggetto: Jeremy Passmore, Andre Fabrizio
Sceneggiatura: Carlton Cuse
Montaggio: Bob Ducsay
Fotografia: Steve Yedlin
Scenografia: Barry Chusid
Prodotto da Flynn Picture Company, New Line Cinema, Village Roadshow Pictures per Warner Bros. Pictures, in 3D e 2D, colore, 106′

Sinossi: all’indomani di un imponente terremoto in California, il pilota di un elicottero dei soccorsi decide di intraprendere un rischioso viaggio per tentare di salvare sua figlia.
Torna il genere catastrofico e con uno dei peggiori incubi dell’Ovest degli Stati Uniti, il terremoto che dovrebbe interessare – come già previsto da alcuni studiosi – la faglia di Sant’Andrea di San Francisco. Un tipo di film che non ha molte sfumature possibili: o si prendono così come sono (movimento ed effetti speciali, ma pure tantissimi limiti)  o… passate ad altro!

___________

Locandina italiana Pitch Perfect 2Pitch Perfect 2, regia di Elizabeth Banks – USA 2015 – Commedia
con Anna Kendrick, Rebel Wilson, Anna Camp, Elizabeth Banks, Hailee Steinfeld, Brittany Snow, Alexis Knapp, Katey Sagal, Skylar Astin, Hana Mae Lee, Jodi Lyn Brockton, Adam DeVine, Freddie Stroma, Ben Platt, Kelley Jakle, Brea Grant, John Michael Higgins, Birgitte Hjort Sørensen
Soggetto e Sceneggiatura: Kay Cannon, dai personaggi di Mickey Rapkin
Fotografia: Jim Denault
Montaggio: Craig Alpert
Scenografia: Toby Corbett
Costumi: Salvador Pérez jr.
Musica: Mark Mothersbaugh
Prodotto da Brownstone Productions, Gold Circle Films per Universal Pictures, colore, 116′

Sinossi: Sono passati tre anni da quando le Bellas, con le loro voci, il loro stile e il loro atteggiamento, sono diventate il primo gruppo tutto al femminile a vincere le Nazionali. Ma dopo essere state espulse a causa di uno scandalo che minaccia di sabotare il loro ultimo anno a Barden, le tre volte campionesse in carica iniziano a temere di aver perso per sempre la loro armonia. Le Bellas avranno una sola possibilità per riscattare la propria reputazione: dovranno lottare e vincere il Campionato mondiale di A cappella a Copenaghen. E nello sforzo di giostrarsi tra gli impegni del mondo della musica e angosce ancora maggiori, sarà il potere della sorellanza a far sì che trovino la loro voce e dimostrino ciò che serve per ottenere un riconoscimento mondiale.
Arriva il sequel di Pitch Perfect, successo globale incentrato sulle vicende di un gruppo di adorabili disadattate con una sola cosa in comune: l’irresistibile armonia che creano quando cantano insieme, mixata e arrangiata come non mai. (si ringrazia Universal Pictures Italia)

__________

Locandina italiana Il libro della vitaIl Libro della Vita (The Book Of Life), regia di Jorge R. Gutierrez – USA 2014 – Animazione
Soggetto e Sceneggiatura: Jorge R. Gutierrez, Douglas Langdale
Montaggio: Ahren Shaw
Prodotto da Chatrone, Fox Animation Studios, Reel FX Creative Studios per 20th Century Fox, in 3D e 2D, colore, 95′

Sinossi: Il Libro della Vita racconta il lunghissimo viaggio di Manolo, un giovane che è diviso tra il soddisfare le aspettative della sua famiglia e seguire il suo cuore. Ma prima di scegliere la strada corretta, si imbarca in un’avventura incredibile che lo porterà in tre mondi fantastici, nei quali dovrà affrontare le sue più grandi paure.

____________

Locandina italiana Lo straordinario viaggio di T.S. SpivetLo straordinario viaggio di T.S.Spivet (L’Extravagant voyage du jeune et prodigieux T.S. Spivet), regia di Jean-Pierre Jeunet – Francia, Canada 2014 – Avventura
con Kyle Catlett, Helena Bonham Carter, Judy Davis, Callum Keith Rennie, Niamh Wilson, Jakob Davies, Rick Mercer, Dominique Pinon, Julian Richings, Richard Jutras, Mairtin O’Carrigan, Michel Perron, Dawn Ford, James Bradford
Soggetto: Reif Larsen (dal racconto The Selected Works of T.S. Spivet)
Sceneggiatura: Jean-Pierre Jeunet, Guillaume Laurant
Fotografia: Thomas Hardmeier
Montaggio: Hervé Schneid
Scenografia: Aline Bonetto
Prodotto da Epithète Films, Tapioca Films, Filmarto, BBR Productions, Gaumont, Cross Creek Pictures per Microcinema, in 2D e 3D, colore, 105′

Sinossi: T.S. Spivet è un bambino prodigio di 10 anni appassionato di cartografia e invenzioni. Vive in un ranch nel Montana insieme alla madre, esperta di morfologia degli insetti, al padre, un cowboy nato nel periodo storico sbagliato, a sua sorella quattordicenne che sogna di diventare Miss America e a suo fratello gemello Layton. Un giorno T.S. riceve una telefonata inaspettata dall’Istituto Smithsonian che gli annuncia la vittoria del prestigioso premio Baird per la sua invenzione di un dispositivo dal moto perpetuo. All’insaputa di tutti, per ritirare il premio e tenere il discorso di ringraziamento, T.S. salta su un treno merci e intraprende quindi il suo straordinario viaggio attraverso l’America in direzione Washington; ma allo Smithsonian tutti ignorano che T.S. sia solo un giovanissimo ragazzo…

___________

Locandina italiana The TribeThe Tribe (Plemya), regia di Myroslav Slaboshpytskkiy – Ucraina, Paesi Bassi 2014 – Drammatico
con  Grigoriy Fesenko, Yana Novikova, Rosa Babiy, Alexander Dsiadevich, Yaroslav Biletskiy, Ivan Tishko, Alexander Osadchiy, Alexander Sidelnikov, Sasha Rusakov, Denis Gruba, Dania Bykobiy, Lenia Pisanenko, Alexander Panivan, Kirill Koshik, Marina Panivan, Tatiana Radchenko
Soggetto e Sceneggiatura: Miroslav Slaboshpitsky
Fotografia e Montaggio: Valentyn Vasyanovych
Prodotto da Ukrainian State Film Agency, Rinat Akhmetov’s Foundation per Officine UBU, colore, 132′

Sinossi: un film audace e potente dove i gesti, le emozioni e gli impulsi comunicano in modo più incisivo della parola. Recitato interamente nel linguaggio dei segni, privo di dialoghi e sottotitoli, The Tribe è ambientato all’interno di un collegio per ragazzi sordomuti. Uno di loro, Sergey, dovrà lottare per conquistare il proprio spazio all’interno della gerarchia criminale che, fra violenze e prostituzione, regola la vita dell’istituto. Coinvolto in una serie di furti, il nuovo arrivato si guadagnerà presto la fiducia dei compagni. Ma l’amore per Anna, una delle ragazze del gruppo, lo porterà ad infrangere pericolosamente tutte le regole del branco.
Vincitore del Gran Premio della Semaine de la Critique al Festival di Cannes 2014 e di molti altri premi internazionali, e tra i quali Film Rivelazione agli European Film Awards e Miglior Film al Milano Film Festival.

___________

Locandina Louisiana (The Other Side)Lousiana (The Other Side), regia di Roberto Minervini – Italia, Francia 2015 – Documentario
Soggetto e Sceneggiatura: Roberto Minervini, Denise Ping Lee
Fotografia: Diego Romero, Suarez Llanos
Montaggio: Marie-Hélène Dozo
Prodotto da Agat Films & Cie, Okta Film per Lucky Red, colore, 93′

Sinossi: in un territorio invisibile, ai margini della società, sul confine tra illegalità e anarchia, vive una comunità che tenta di reagire a una minaccia, ovvero essere dimenticati dalle istituzioni e vedere calpestati i propri diritti di cittadini. Veterani in disarmo, adolescenti taciturni, drogati che cercano nell’amore una via d’uscita dalla dipendenza, ex combattenti delle forze speciali ancora in guerra con il mondo, giovani donne e future mamme allo sbando, e vecchi che non hanno perso la voglia di vivere… In questa umanità nascosta, si aprono gli abissi dell’America di oggi.

__________

In sala troviamo anche (si ringrazia MyMovies.it per le schede ai link):

Pitza e Datteri, regia di Fariborz Kamkari – Italia 2015 – Commedia, 91′

Hybris, regia di Giuseppe Francesco Maione – Italia 2015 – Thriller, 84′

Il fascino indiscreto dell’amore (Ni d’Eve, ni d’Adam), regia di Stefan Liberski – Francia, Canada, Belgio 2014 – Drammatico, 102′

Giuseppe Causarano

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...