Cinema

Auguri di Buon Compleanno, Leonardo!


Un attore di grande talento, un interprete che è molto amato dal pubblico e che raggiunge un importante traguardo: i 40 anni! Auguri di Buon Compleanno a Leonardo Di Caprio, nato a Los Angeles  l’11 Novembre del 1974!

Dopo gli esordi, con il ruolo di Arnie in “Buon Compleanno Mr.Grape” di Lasse Hallström (1993) ottiene le prime candidature nei premi più importanti, e l’opinione pubblica lo considera già come una delle promesse migliori del Cinema degli anni ’90. Dopo il western di Sam Raimi “Pronti a morire” (1995), le partecipazioni a “Romeo + Giulietta di William Shakespeare” di Baz Luhrmann (1996) e “La stanza di Marvin” di Jerry Zaks (1996) lo proiettano al ruolo che gli cambierà la carriera: quello di Jack Dawson nell’epico “Titanic” di James Cameron (1997), al fianco di un’attrice che diverrà anche la sua migliore amica, Kate Winslet. Il film vince 11 Oscar ma Leo resta a secco, e si deve consolare appena con una Nomination al Golden Globe. Ma in realtà il talento di Di Caprio deve ancora venire fuori pienamente.

Infatti, Leonardo incontra autori e registi sempre più importanti che lo completano nel percorso di crescita, un film dopo l’altro. Lavora molto su sé stesso e acquisisce certezze sul set, nella recitazione e nella capacità di tirare fuori il meglio in ogni ruolo. Decisivi in tal senso “The Beach”, diretto da Danny Boyle (2000), “Prova a prendermi”, diretto da Steven Spielberg (2002) e “Gangs of New York” (2002), prima collaborazione con Martin Scorsese alla regia.
E proprio con Scorsese sarà l’inizio di un sodalizio artistico e di un’amicizia che durerà negli anni: Leo sarà il nuovo attore prediletto dal regista che lo dirigerà in “The Aviator” (2004), nel ruolo di Howard Hughes, che gli varrà la seconda Nomination all’Oscar, stavolta come Miglior attore protagonista, e la vittoria del Golden Globe;

quindi in “The Departed – Il bene e il male” (2006), in un cast composto anche da Matt Damon, Jack Nicholson e Mark Wahlberg; in “Shutter Island” (2010), thriller psicologico molto complesso, e di recente in “The Wolf Of Wall Street” (2013), che vale a Leo un’altra Nomination all’Oscar. Così come nel 2006 per Blood Diamond – Diamanti di sangue” di Edward Zwick, un’interpretazione molto intensa e a forti tinte drammatiche. Ma l’Academy per quattro volte finora lo lascia senza la soddisfazione di un successo che avrebbe meritato in più occasioni, cinque se consideriamo anche la nomination da produttore sempre per “The Wolf of Wall Street”, nel quale interpreta il “lupo” della finanza Jordan Belfort, in un racconto di successo sfrenato e caduta rovinosa tratto dall’autobiografia dello stesso Belfort: un capolavoro di ritmo e irriverenza, del quale ho parlato poco dopo l’uscita in sala.

Dopo “Nessuna verità” di Ridley Scott (2008), torna a recitare insieme a Kate Winslet nello struggente “Revolutionary Road” di Sam Mendes (2008), tratto dal romanzo di Richard Yates. Nel 2010, oltre “Shutter Island”, è protagonista – nel ruolo dell’estrattore di sogni Dom Cobb – in “Inception”, il capolavoro di Christopher Nolan, un film complesso e magnifico che conferma Leonardo anche in un film d’azione spettacolare, in un cast che vede tra gli altri Marion Cotillard, Joseph Gordon-Levitt, Michael Caine, Ellen Page e Tom Hardy.

Nel 2011 viene diretto da Clint Eastwood in “J.Edgar”, nel ruolo del celebre direttore dell’FBI J.Edgar Hoover; nel 2012 Quentin Tarantino lo sceglie per il suo western “Django Unchained”, nel ruolo dello spietato schiavista e latifondista Calvin J. Candie, nel Mississippi del 1858. Interpretazione eccezionale e incredibilmente sopra le righe. Nel 2013, Baz Luhrmann torna a dirigerlo in “Il Grande Gatsby”, film tratto dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald. Leo si cala alla perfezione nel ruolo di Jay Gatsby, il miliardario innamorato della sua Daisy che andrà però incontro al suo ingiusto e inevitabile destino, in un’America anni ’20 dove feste e ricchezza erano protagoniste.

Dopo il nuovo film di Scorsese del quale abbiamo parlato prima, Leonardo si è dedicato, negli ultimi tempi, al suo nuovo ruolo di ambasciatore dell’ONU come portabandiera della tutela dell’ambiente, tema da sempre carissimo all’attore. E ha in cantiere un nuovo progetto, “The Revenant”, film diretto da Alejandro Gonzàlez Inàrritu.

Ricapitoliamo dunque la carriera da attore di Leonardo Di Caprio, finora:

“Critters 3”, regia di Kristine Peterson (1991)
“La mia peggiore amica” (Poison Ivy), regia di Katt Shea (1992)
“Voglia di ricominciare” (This Boy’s Life), regia di Michael Caton-Jones (1993)
“Buon compleanno Mr. Grape” (What’s Eating Gilbert Grape), regia di Lasse Hallström (1993)
“Pronti a morire” (The Quick and the Dead), regia di Sam Raimi (1995)
“Ritorno dal nulla” (The Basketball Diaries), regia di Scott Kalvert (1995)
“Poeti dall’inferno” (Total Eclipse), regia di Agnieszka Holland (1995)
“Romeo + Giulietta di William Shakespeare” (William Shakespeare’s Romeo + Juliet), regia di Baz Luhrmann (1996)
“La stanza di Marvin” (Marvin’s Room), regia di Jerry Zaks (1996)
“Titanic”, regia di James Cameron (1997)
“La maschera di ferro” (The Man in the Iron Mask), regia di Randall Wallace (1998)
“Celebrity”, regia di Woody Allen (1998)
“The Beach”, regia di Danny Boyle (2000)
“Don’s Plum”, regia di R.D.Rob (2001)
“Gangs of New York”, regia di Martin Scorsese (2002)
“Prova a prendermi” (Catch Me If You Can), regia di Steven Spielberg (2002)
“The Aviator”, regia di Martin Scorsese (2004)
“Blood Diamond – Diamanti di sangue” (Blood Diamond), regia di Edward Zwick (2006)
“The Departed – Il bene e il male” (The Departed), regia di Martin Scorsese (2006)
“Nessuna verità” (Body of Lies), regia di Ridley Scott (2008)
“Revolutionary Road”, regia di Sam Mendes (2008)
“Shutter Island”, regia di Martin Scorsese (2010)
“Inception”, regia di Christopher Nolan (2010)
“J. Edgar”, regia di Clint Eastwood (2011)
“Django Unchained”, regia di Quentin Tarantino (2012)
“Il grande Gatsby” (The Great Gatsby), regia di Baz Luhrmann (2013)
“The Wolf of Wall Street”, regia di Martin Scorsese (2013)

“The Revenant”, regia di Alejandro Gonzàlez Inàrritu (2015)

Auguri di Buon Compleanno, Leonardo! 🙂

Giuseppe Causarano

5 thoughts on “Auguri di Buon Compleanno, Leonardo!”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...