Awards Season 2015, Cinema

Critics’ Choice Movie Awards 2015, il Miglior Film è Boyhood


Non c’è un attimo di sosta nella Awards Season: la sera del 15 Gennaio si sono svolti i 20° Critics’ Choice Movie Awards, presentati da Michael Strahan dal The Hollywood Palladium di Los Angeles. I premi, assegnati annualmente dalla Broadcast Film Critics Association (BFCA) formata da importanti critici cinematografici appartenenti alle principali testate giornalistiche statunitensi, hanno grande rilevanza anche in previsione della notte degli Oscar e arrivano subito dopo i Golden Globes. Il Miglior Film è Boyhood di Richard Linklater, mentre il film che raccoglie più premi è Birdman.

Come avevo già anticipato nel post con tutte le Nomination dei Critics’, il film di Alejandro G. Iñárritu era il pluricandidato dell’evento e ha raccolto sette premi su tredici, ovvero Miglior Attore in assoluto e in una commedia con Michael Keaton – che prosegue la sua stagione eccezionale – Miglior cast, Miglior sceneggiatura originale, Miglior fotografia, montaggio, colonna sonora.

Il Miglior Film è però il gioiello diretto da Linklater, che viene premiato anche come Miglior Regista. Inoltre, Ellar Coltrane è il Miglior attore giovane e Patricia Arquette fa bis dopo il successo ai Globes come Miglior attrice non protagonista.

Anche per The Grand Budapest Hotel importanti riconoscimenti: Miglior Commedia, Miglior direzione artistica e Migliori costumi. Tra gli altri premi, la Miglior Attrice è Julianne Moore per Still Alice, Miglior Attore non protagonista è J.K.Simmons per Whiplash, Interstellar è il miglior film di fantascienza, mentre Bradley Cooper e Emily Blunt sono i Migliori attori in un film d’azione, rispettivamente per American Sniper e Edge of Tomorrow.
Da notare infine tre riconoscimenti molto speciali: premio alla carriera a Kevin Costner per il suo lavoro nel cinema da oltre trent’anni; premio a Ron Howard per il suo talento nell’arte cinematografica e per i successi da regista e produttore negli anni; MVP Award a Jessica Chastain, riconoscimento del talento di questa eccezionale attrice che ha lavorato in ben quattro film durante l’anno, ovvero Interstellar, A most violent year, The Disappearance of Eleanor Rigby e Miss Julie.

Andiamo quindi a riepilogare tutti i Premi assegnati, che potete confrontare anche all’interno del quadro completo delle Nomination a questo link:

Miglior Film: Boyhood
Miglior Attore: Michael Keaton per Birdman
Miglior Attrice: Julianne Moore per Still Alice
Miglior Attore non protagonista: J.K. Simmons per Whiplash
Miglior Attrice non protagonista: Patricia Arquette per Boyhood
Miglior Giovane Interprete: Ellar Coltrane per Boyhood
Miglior Cast: Birdman
Miglior Regista: Richard Linklater per Boyhood
Miglior Sceneggiatura originale: Alejandro G. Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris Jr., Armando Bo per Birdman
Miglior Sceneggiatura non originale: Gillian Flynn per Gone Girl
Miglior Fotografia: Emmanuel Lubezki per Birdman
Miglior Direzione Artistica: Adam Stockhausen (Scenografo), Anna Pinnock (Arredatrice) per The Grand Budapest Hotel
Miglior Montaggio: Douglas Crise, Stephen Mirrione per Birdman
Migliori Costumi: Milena Canonero per The Grand Budapest Hotel
Miglior Trucco e Acconciature: Guardians of the Galaxy
Migliori Effetti Visivi: Dawn of the Planet of the Apes
Miglior Film d’Animazione: The Lego Movie
Miglior Film d’azione: Guardians of the Galaxy
Miglior Attore in un Film d’azione: Bradley Cooper per American Sniper
Miglior Attrice in un Film d’azione: Emily Blunt per Edge of Tomorrow
Miglior Commedia: The Grand Budapest Hotel
Miglior Attore in una Commedia: Michael Keaton per Birdman
Miglior Attrice in una Commedia: Jenny Slate per Obvious Child
Miglior Film di Fantascienza/Horror: Interstellar
Miglior Film straniero: Force Majeure
Miglior Documentario: Life Itself
Miglior Canzone: Glory di Common e John Legend per Selma
Miglior Colonna Sonora: Antonio Sanchez per Birdman

‘Lifetime Achievement Award’ a Kevin Costner
‘Critics’ Choice LOUIS XIII Genius Award’
a Ron Howard
‘Critics’ Choice MVP Award’
a Jessica Chastain

Sito ufficiale dei Critics’ Choice Awards: criticschoice.com

Giuseppe Causarano

 

 

4 thoughts on “Critics’ Choice Movie Awards 2015, il Miglior Film è Boyhood”

    1. Sì, è così: e credo che anche per le prossime premiazioni la situazione potrebbe restare identica. C’è da dire che proprio i Crtics’ avrebbero potuto diversificare un pò, come hanno fatto spesso negli anni precedenti, e invece… ma è interessante notare come Birdman, nonostante i vari premi, non sia stato premiato né come Miglior Film (andato a Boyhood) né come Miglior Commedia (andato a The Grand Budapest Hotel) né come Miglior Regia (andato a Linklater). Contento invece per il premio dell’anno a Jessica Chastain, davvero meritatissimo!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...