Cinema, le novità: “Aspettando il Re”, “Una doppia verità” e “Il crimine non va in pensione”

Con l’inoltrarsi della stagione estiva sono sempre meno le proposte settimanali in sala e ancora meno quelle di qualità: non per questo mancano titoli interessanti. Andiamo alla presentazione delle novità.

Dal 15 Giugno

Locandina italiana Aspettando il ReAspettando il Re (A Hologram For The King), regia di Tom Tykwer – USA, Gran Bretagna, Germania, Francia 2016 – Drammatico
interpreti principali: Tom Hanks, Sarita Choudhury, Tom Skerritt, Tracey Fairaway, Jay Abdo, Jane Perry, Megan Maczko, Dhaffer L’Abidine, Omar Elba, Janis Ahern, Khalid Laith, David Menkin, Jon Donahue, Christy Meyer, Waleed Elgadi
Soggetto e Sceneggiatura: Tom Tykwer, dal romanzo di Dave Eggers
Fotografia: Frank Griebe
Montaggio: Alexander Berner
Scenografia: Uli Hanisch
Costumi: Pierre-Yves Gayraud
Musica: Johnny Klimek, Tom Tykwer
Prodotto da X-Filme Creative Pool, 22h22, Fábrica de Cine, Kasbah-Film Tanger, Playtone, Primeridian Entertainment per Lucky Red
Formato: a colori
Durata: 98′

Sinossi: Il Premio Oscar Tom Hanks è Alan Clay, un uomo d’affari in crisi che per rimettersi in pista vola in Arabia Saudita nel tentativo di concludere con il Re l’affare del secolo.
Inizialmente disorientato da usanze locali incomprensibili ed estenuato poi dall’attesa del sovrano che tarda a riceverlo, Alan cerca di portare avanti il suo progetto con l’aiuto di un bizzarro tassista e di una bravissima dottoressa di cui si innamora. Mano a mano che l’amicizia tra i tre si rafforza, le barriere culturali crollano e Alan comincia perfino a immaginare di ricominciare tutto da capo lì, dove tradizione e modernità si fondano in modo misterioso e affascinante.

________________

Locandina italiana Una doppia veritàUna doppia verità (The Whole Truth), regia di Courney Hunt – USA 2016 – Drammatico
interpreti principali: Keanu Reeves, Renée Zellweger, Gugu Mbatha-Raw, Gabriel Basso, Jim Belushi, Jim Klock, Ritchie Montgomery, Christopher Berry, Lara Grice, Nicole Barré, Lucky Johnson
Soggetto e Sceneggiatura: Nicholas Kazan
Fotografia: Jules O’Loughlin
Montaggio: Kate Williams
Scenografia: Mara Le Pere-Schloop
Costumi: Abby O’Sullivan
Musica: Evgueni Galperine, Sacha Galperine
Prodotto da PalmStar Media, Atlas Entertainment, Likely Story, Merced Media Partners, Whole Truth Productions per Videa-CDE
Formato: a colori
Durata: 93′

Sinossi: Mike Lassiter (Gabriel Basso), ragazzo adolescente, uccide il padre violento (Jim Belushi). Un caso facile, un colpevole già scritto per tutti, ma non per l’ostinato avvocato difensore Richard Ramsey (Keanu Reeves), che ha promesso alla madre del ragazzo (Renée Zellweger) di scagionare suo figlio. In seguito all’omicidio, il giovane Mike decide di trincerarsi in un silenzio ostinato, non rispondendo ad alcuna domanda, dopo aver detto in prima battuta “andava fatto tanto tempo fa”. Un’apparente ammissione di colpa che non convince però Ramsey, intenzionato a portare alla luce la verità a qualunque costo…

________________

Locandina Il crimine non va in pensioneIl crimine non va in pensione, regia di Fabio Fulco – Italia 2017 – Commedia
interpreti principali: Fabio Fulco, Ivano Marescotti, Gisella Sofio, Maurizio Mattioli, Orso Maria Guerrini, Franco Nero, Giacomo Piperno, Stefania Sandrelli, Rosaria D’Urso, Salvatore Misticone, Gianfranco D’Angelo
Soggetto e Sceneggiatura: Fabrizio Quadroli
Fotografia: Dario Germani
Montaggio: Luigi Mearelli
Scenografia: Biagio Fersini
Costumi: Susanna Razzi
Musica: Franco Eco
Prodotto e distribuito da Stemo Production
Formato: a colori
Durata: 95′

Sinossi: Le giornate scorrono tranquille nel centro anziani “La Serenissima”, almeno fino a quando una notizia improvvisa ne sconvolge l’atmosfera pacata. Edda, una bella signora di circa 73 anni, ospite del centro, è ricoverata in ospedale a causa di un malore dovuto al forte stress per aver perso i suoi risparmi scommettendo illegalmente. Increduli per la notizia, i compagni accorrono da lei. La povera Edda confessa agli amici i problemi economici della figlia e il suo disperato tentativo di aiutarla con una bella vincita. I compagni vorrebbero tanto venire in soccorso dell’amica. Ad Ersilia, una simpatica ottantenne, viene un’idea “geniale”: rapinare il Bingo. Li aiuterà in questa rocambolesca impresa Salvatore detto Sasà, l’infermiere del centro anziani, ex mariuolo ripulito, un furbetto che in fondo è un ragazzo dall’animo d’oro…

________________

Locandina italiana Parigi può attendereParigi può attendere (Paris can wait), regia di Eleanor Coppola – USA 2016 – Commedia, Drammatico
interpreti principali: Diane Lane, Alec Baldwin, Arnaud Viard, Linda Gegusch, Élodie Navarre, Elise Tielrooy, Cédric Monnet
Soggetto e Sceneggiatura: Eleanor Coppola
Fotografia: Crystel Fournier
Montaggio: Glen Scantlebury
Scenografia: Anne Seibel
Costumi: Milena Canonero
Musica: Laura Karpman
Prodotto da A+E Studios, American Zoetrope, Corner Piece Capital, Lifetime Films per Good Films
Formato: a colori
Durata: 92′

Sinossi: Quando sua figlia lascia casa per frequentare l’università, Anne (Diane Lane) si sente doppiamente sola, visto che anche suo marito, impegnato con il lavoro, è molto spesso assente. Il passaggio in auto da Parigi a Cannes, offertole da un socio del marito, si trasforma inaspettatamente in una spensierata avventura di due giorni piena di deviazioni in luoghi pittoreschi, buon cibo e buon vino che risvegliano in Anne una nuova voglia di vivere.

________________

Locandina italiana NerveNerve, regia di Henry Joost, Ariel Shulman – USA 2016 – Thriller
interpreti principali: Emma Roberts, Dave Franco, Emily Meade, Miles Heizer, Juliette Lewis, Kimiko Glenn, Marc John Jefferies, Machine Gun Kelly, Brian Marc, Ed Squires, Rightor Doyle, Josh Ostrovsky, Eric D’Alessandro
Soggetto e Sceneggiatura: Jessica Sharzer, dal romanzo di Jeanne Ryan
Fotografia: Michael Simmonds
Montaggio: Madeleine Gavin, Jeff McEvoy
Scenografia: Chris Trujillo
Costumi: Melissa Vargas
Prodotto da Allison Shearmur Productions, Keep Your Head, Lionsgate, Supermarché per 01 Distribution
Formato: a colori
Durata: 96′

Sinossi: Vee Delmonico (Emma Roberts) è una studentessa modello dell’ultimo anno delle superiori, che è stanca di rimanere sempre in disparte. Quando i suoi amici la incoraggiano a partecipare a un popolare social game online chiamato Nerve, Vee decide di iscriversi, anche solo per provare quello che in apparenza le sembra un gioco innocuo e divertente. E così, viene risucchiata nel vortice adrenalinico della competizione, della fama e dei follower, assieme a un misterioso ragazzo (Dave Franco), ma a un certo punto il gioco diventa sempre più inquietante, con sfide via via più rischiose, in un crescendo che porterà alla prova finale dove la posta in gioco sarà altissima.

________________

Locandina italiana Lady MacbethLady Macbeth, regia di William Oldroyd – Gran Bretagna 2016 – Drammatico
interpreti principali: Florence Pugh, Cosmo Jarvis, Paul Hilton, Naomi Ackie, Christopher Fairbank, Golda Rosheuvel, Anton Palmer, Rebecca Manley
Soggetto e Sceneggiatura: Alice Birch, dal romanzo di Nikolai Leskov
Fotografia: Ari Wegner
Montaggio: Nick Emerson
Scenografia: Jacqueline Abrahams
Costumi: Holly Waddington
Prodotto da BBC Films, British Film Institute (BFI), Creative England, Oldgarth Media, Sixty Six Pictures, iFeatures per Teodora Film
Formato: a colori
Durata: 89′

Sinossi: Nell’Inghilterra del 1865, la diciassettenne Katherine è costretta a un matrimonio senza amore con un uomo più grande. Soffocata dalle rigide norme sociali dell’epoca, inizia una relazione clandestina con un giovane stalliere alle dipendenze del marito, ma l’ossessione amorosa la spingerà in una spirale di violenza dalle conseguenze sconvolgenti. Applaudito all’ultimo Torino Film Festival, Lady Macbeth è il sorprendente esordio di William Oldroyd, uno dei maggiori registi del teatro inglese, che ha stregato il pubblico con un film che unisce rigore e sensualità, suspense e riflessione morale. Pur spostando l’azione nella campagna inglese dell’Ottocento, il film si ispira al romanzo breve di Nikolaj Leskov Lady Macbeth del Distretto di Mcensk, che Šostakovič nel 1934 trasformò in una celebre opera.

In sala troveremo anche (si ringrazia MyMovies per le schede ai link):

Io danzerò (La danseuse), regia di Stéphanie Di Giusto – Francia 2016 – Biografico, 108′

Corniche Kennedy, regia di Dominique Cabrera – Francia 2016 – Drammatico, 94′

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...